I Verdi con Lorenzoni

I VERDI/EUROPA VERDE DEL VENETO con Arturo Lorenzoni Ci sarà il nostro Girasole, il simbolo dell’EUROPEAN GREEN PARTY anche nel Veneto alle prossime elezioni regionali, a sostegno di Arturo Lorenzoni. Il coordinamento Verdi / Europa Verde del Veneto riunitosi sabato 15 febbraio infatti, a partire dal buon risultato ottenuto in Leggi tutto…

Un’onda verde anche in Italia?

di Monica Frassoni – Sono certamente molto contenta che anche in Italia ci si cominci a rendere conto del fatto che “l’onda verde” in corso in numerosi paesi europei possa rappresentare una alternativa positiva e perfettamente possibile al declino dei partiti tradizionali e all’ascesa di sovranisti e illiberali vari.
Un’alternativa che può contribuire a contraddire i numerosi “gufi” che danno come certa la conquista dell’UE da parte di forze euroscettiche e reazionarie la prossima primavera. I risultati elettorali in Olanda, Germania, Belgio, Lussemburgo, ma anche in Finlandia, nel Regno Unito, in Irlanda o in Francia, dove i sondaggi hanno ricominciato a premiare i Verdi dopo le rumorose dimissioni dell’eco-star Nicolas Hulot dal governo di Macron, dimostrano chiaramente che non stiamo parlando di opzioni minoritarie o folcloristiche. Dopotutto, quest’onda ha cominciato a montare da un bel po’ prima che in Italia se ne desse conto e prima delle recentissime vittorie; Tarek Al-Wazir, il leader dei Gruenen dell’Assia che oggi hanno raddoppiato i voti, è anche il Ministro dell’economia uscente di quel Land; i Verdi governano con Winfried Kretschmann la regione più industrializzata della Germania, il Baden Wuttenberg, dal 2011; esprimono il sindaco (anzi la sindaca) di Amsterdam e di Valencia, e partecipano con incarichi di primo piano agli esecutivi di 10 Lander tedeschi su 16 oltre a numerosissime città in giro per il vecchio continente, da Parigi, a Madrid e Barcellona. (altro…)