Riccardo Bottazzo

Niente stop al glifosato. La Ue lo autorizza per altri 18 mesi

Bruxelles – La Commissione europea ha approvato oggi una proroga di 18 mesi dell’autorizzazione, che sarebbe altrimenti scaduta domani, del Glifosato, principio attivo dell’erbicida totale Roundup della Monsanto e di altre centinaia di prodotti simili di altre marche in commercio (il brevetto della Monsanto è scaduto da tempo). La proroga permetterà di attendere e prendere in conto il rapporto sulla valutazione dei rischi che ne farà l’anno prossimo l’Agenzia per le sostanze chimiche dell’Ue (Echa) di Helsinki.

L’erbicida, il più diffuso al mondo, è al centro di una controversia scientifica internazionale sulla sua presunta cancerogenicità, considerata “probabile” dallo Iarc (un organismo scientifico che lavora per l’Organizzazione mondiale della Sanità), e “improbabile” dall’Efsa (l’Autorità Ue di Sicurezza alimentare che ha sede a Parma).Leggi tutto »Niente stop al glifosato. La Ue lo autorizza per altri 18 mesi

Una appello per salvare il parco dei Colli Euganei

Il disegno di legge sui Parchi ripresentato dalla Regione, se passa così come è stato proposto, comporterà per il Parco dei Colli  conseguenze deleterie. Numerose associazione ambientaliste hanno sottoscritto un appello alla Regione affinché questo progetto venga radicalmente riformato, a partire dai suoi presupposti.

Di seguito il testo dell’appello. Chiunque voglia aderire, a proprio nome o come associazione, può scrivere ad uno dei seguenti indirizzi: info@lasciatecirespirare.itcomitatodifesacolli@yahoo.it legambiente.este@gmail.com

“CARA REGIONE, NON UCCIDERE IL PARCO DEI COLLI EUGANEI (ma fallo funzionare meglio)”

Se ha senso un “parco” per un’area come quella dei Colli Euganei non può che essere per tutelare un ambito che ha il suo più autentico punto di forza nell’intreccio tra singolarità geologico-naturalistiche e diffuse testimonianze di vita e di cultura di una storia millenaria. Caratteristica, altro aspetto fondamentale, che coinvolge in modo inscindibile i rilievi e le aree pedecollinari.Leggi tutto »Una appello per salvare il parco dei Colli Euganei

Fermare la legge regionale sul “consumo di suolo”

La legge regionale sul consumo di suolo “La rigenerazione urbana e il miglioramento della qualità insediativa“, si propone la tutela del territorio o si tratta di grande affare immobiliare? Pubblichiamo le note critiche che varie associazioni, porteranno all’attenzione della II° Commissione del Consiglio Regionale del Veneto.

Il titolo della Legge, nulla ha a che fare con i contenuti che, a parte le enunciazioni di principio, vanno nella direzione opposta. Il Veneto è, insieme alla Lombardia, la Regione peggiore d’Italia. Ha consumato negli ultimi 10 anni, il 10% del territorio veneto contro una media italiana del 7% e una media europea del 4,5 %.

E’ UNA LEGGE CONTRO: l’ambiente, l’agricoltura, la sicurezza idraulica, la qualità della vita urbana, la terra.

LA LEGGE NON SOLO NON RIDURRA’ IL CONSUMO DI SUOLO ma produrrà l’effetto contrario.Leggi tutto »Fermare la legge regionale sul “consumo di suolo”