Vai al contenuto

Salute. Guarda (EV): «Cefalea ed emicrania, la Regione approva il mio piano per la prevenzione»

Venezia, 14 dicembre 2022 – «La Regione del Veneto avvierà un progetto pilota finalizzato alla creazione di una rete territoriale di intervento per la presa in carico delle persone affette da cefalea». Ne dà notizia la capogruppo di Europa Verde a Palazzo Ferro Fini, Cristina Guarda. «Il Consiglio regionale del Veneto ha infatti approvato all’unanimità la mia proposta per la prevenzione della cefalea cronica, contenuta in un emendamento alla manovra di bilancio, elaborata grazie alla collaborazione con Alleanza Cefalalgici e il grande aiuto di alcuni neurologi del Veneto, sottoscritta straordinariamente da parte di tutte le forze politiche».

«Obiettivo del progetto: evitare che la seconda causa di invalidità al mondo, l’emicrania e la cefalea appunto, diventi cronica», spiega Guarda. «Questa patologia fa parte delle disabilità invisibili che mettono in ginocchio chi ne è affetto compromettendo la vita quotidiana, lavorativa, familiare con conseguenze sia fisiche che psicologiche gravissime. Ciononostante, all’inizio della malattia capita spesso di sottovalutare il proprio dolore e spesso si finisce per abusare di antidolorifici e contribuire involontariamente al graduale ma incessante peggioramento, con sempre più attacchi, sempre più forti, fino alla cronicizzazione», aggiunge la consigliera regionale.

«Ecco perché è importante investire nelle reti di prevenzione: la mia proposta si pone anzitutto l’obiettivo di formare i medici di base, gli specialisti di pronto soccorso e i farmacisti su emicrania e cefalea, in modo tale da poter aiutare chi soffre di mal di testa a non sottovalutare i sintomi, indicando strategie di cura preventive», conclude Guarda.