Vai al contenuto

Tutela degli animali in Veneto, Guarda (EV): “Approvato nostro ordine del giorno, NO agli animali-premio!”

“Anche a livello regionale possiamo introdurre maggiori tutele del benessere degli animali che spesso vengono ancora utilizzati come fossero oggetti in regalo.”

Il Consiglio regionale del Veneto approva l’ordine del giorno proposto da Europa Verde sulla tutela degli animali, non solo quelli d’affezione, in Veneto. A commentarlo è la stessa proponente, la Consigliera regionale di Europa Verde Cristina Guarda: “L’ordine del giorno creato assieme all’associazione Horse Angels ODV e approvato ieri, impegna la Giunta regionale a introdurre un divieto, a livello regionale, di utilizzo di qualsiasi animale come offerta premio per giochi o concorsi. Questa proposta non riguarda solo gli animali d’affezione, bensì tutti gli animali, anche quelli tipicamente classificati d’allevamento, vietandone l’utilizzo per fini commerciali o ludici. Questo perché ancora oggi e soprattutto in Veneto alcuni animali, come ad esempio maiali, puledri e asini, vengono offerti come vincita di gioco per eventi quali sagre e lotterie, ponendoli a rischio non solo di maltrattamento, ma spesso di macellazione perché chi li vince non ha poi la possibilità di mantenerli. Nonostante la sentenza del Consiglio di Stato n. 6317-04, sono ancora poche le Regioni in Italia ad aver adeguato la propria normativa in materia di abbandono o e maltrattamento. In Veneto cresce di anno in anno la consapevolezza della dignità degli animali, i quali meritano di essere riconosciuti come titolari di diritti intrinseci. Con questo ordine del giorno offriamo alla Giunta regionale l’opportunità di far fare un passo avanti al Veneto nella tutela degli animali, rispondendo a una proposta che nasce dal basso, dalle tante associazioni e volontari che da anni se ne occupano.”