Vai al contenuto

Attacco hacker Ulss 6, Guarda (EV): “Cartelle cliniche e dati pazienti sono al sicuro?”

“Già la scorsa estate interrogai la Giunta sul livello di sicurezza del sistema informativo regionale (SIRV), anche con particolare riferimento a quello della sanità regionale e delle agenzie collegate, visto quanto accadeva in quei giorni nella Regione Lazio. In risposta mi venne comunicato l’esistenza di un percorso di convergenza, con l’obiettivo di sviluppare sinergie informatiche sempre più stringenti tra gli attori principali del Sistema regionale. Purtroppo l’attacco hacker all’Ulss 6 sembrerebbe il sintomo di una vulnerabilità non ancora risolta.”

A commentare con queste parole il protrarsi dei problemi informatici dovuti al recente attacco hacker, causa di innumerevoli disagi, è la Consigliera regionale di Europa Verde Cristina Guarda; la quale aggiunge: “Quanto sta accadendo, in piena quarta ondata, preoccupa giustamente i cittadini, poiché causa l’interruzione di servizi, vedi l’annunciata chiusura dei punti prelievo a partire dal da oggi, ma pone inoltre interrogativi sulla sicurezza dei dati e delle cartelle dei pazienti. Per questo ho presentato un’altra interrogazione per sapere se le cartelle cliniche di afferenza e i dati dei pazienti di afferenza dell’ULSS 6 Euganea siano al sicuro, e sulla base di quali elementi possano essere ritenuti effettivamente al sicuro.”