Con PANDORA, contro sgomberi e chiusure

Chiediamo al consiglio comunale e all‘amministrazione di aprire un dialogo.

Questa mattina in consiglio comunale a Venezia, intervenendo a proposito della vicenda dell’inceneritore di Fusina e rilevando come, nella mobilitazione volta a far chiarezza sull’impatto ambientale che provoca, ha avuto e ha un ruolo importante l’azione di Fridays for Future, ho ricordato che tale movimento di giovani è in questi giorni protagonista anche della riapertura dello stabile ex CUP di Mestre (nel complesso dell’ex ospedale Umberto I). 

Lì è stato aperto il “Laboratorio climatico PANDORA“, un’iniziativa di grande consapevolezza ecologica e culturale, messa a disposizione della città, restituendole così la fruizione di uno stabile in abbandono e in degrado. 

Nell’intervento di stamattina in consiglio comunale ho chiesto all’amministrazione di non procedere ad atti unilaterali che interrompano questa preziosa esperienza e di aprire un’interlocuzione con Pandora, che tra l’altro lo ha esplicitamente richiesto. 

Impegnarsi per una città migliore, contrastare la crisi climatica, aprire spazi di partecipazione e iniziativa democratica sono un unico gesto di costruzione di una prospettiva nuova, locale e globale.

Gianfranco Bettin
consigliere comunale Lista VERDE PROGRESSISTA

Tag: