Vai al contenuto

Banca del Germoplasma: finalmente un importante passo avanti che dà molto attendavamo

“Un nuovo inizio dopo anni di disattenzione politica diffusa, a livello regionale.”

Cristina Guarda, Consigliera regionale di Europa Verde, interviene a margine dell’accordo tra il Comune di Lonigo e la Provincia di Vicenza sul destino della Banca del Germoplasma: “Grazie all’impegno e alla intraprendenza di chi ha creduto in questo progetto, a livello comunale e di imprenditoria locale, si è giunti alla messa in sicurezza della Banca che a Lonigo conserva 380 varietà di cereali e altre orticole: così, grazie alla collaborazione tra l’ente Veneto Agricoltura e le realtà cooperative del territorio, l’Istituto di Genetica e Sperimentazione Agraria ‘N. Strampelli’ di Lonigo (VI)  potrà continuare a fornire il suo enorme a servizio a beneficio dell’agricoltura venete a e della ricerca.”

“Infatti, all’interno della Banca del Germoplasma vengono conservati semi utili a garantire la qualità di cereali e prodotti orticoli che altrimenti andrebbero perduti, a discapito anche della nostra storia e della nostra tradizione, ma anche delle opportunità imprenditoriali: queste varietà possono dare nuovi spazi di produzioni utili alle nuove esigenze alimentari del mercato. Per questo, in primis da imprenditrice agricola, sono felice di avere sostenuto la preziosità della Banca del Germoplasma e averla difesa in questi anni, sostenendo il dialogo tra Provincia e Regione per la garanzia di personale e per un grande obiettivo: riportare la ricerca del Veneto di Veneto Agricoltura a Lonigo. Mi auguro che tutte le Istituzioni locali comprendano il valore aggiunto che questo progetto ci offre, dal loro coinvolgimento possiamo ottenere un’ulteriore garanzia rispetto alla qualità della nostra agricoltura.”