Vai al contenuto

Contenimento dei cinghiali, l’abbattimento si può evitare con un controllo della fertilità

Cristina Guarda, Consigliera regionale di Europa Verde, interviene sulla richiesta di contenimento dei Cinghiali: “Dispiace per tutti quegli agricoltori e privati cittadini che hanno subito danni, ma il contenimento può avvenire senza ricorrere a metodi di controllo letali. Il controllo della fertilità è uno strumento relativamente nuovo che merita di essere approfondito, ma che in alcuni paesi è già realtà. Infatti esiste già un vaccino contraccettivo: il GonaCon. L’effetto di una singola dose di questo vaccino su un cinghiale può avere effetto per effetto per 4 – 6 anni. Sembra non avere effetti collaterali sull’animale a cui viene iniettato e nemmeno sull’eventuale predatore di un animale vaccinato. Il costo di questo vaccino è assolutamente contenuto ed è stato sperimentato in Toscana.

L’utilizzo di questo vaccino potrebbe condurre ad un contenimento notevole dei capi con una riduzione del 60% dei cinghiali in circa 5 anni. Il metodo contraccettivo può condurre a risultati certi in breve tempo e con un notevole risparmio per le casse della Regione. Mentre l’abbattimento è uno strumento ormai sempre meno utilizzato, a causa anche dei rischi e dei danni che questo può comportare. Mi auguro quindi che la Regione Veneto investa in mezzi di contenimento privi di atrocità, in linea con quanto già avviene altrove”.