Una lezione di storia per l’assessora regionale all’Istruzione cha canta Faccetta Nera alla radio

Assessore Donazzan, una lezione di storia per lei.
In Abissinia, le faccette nere che lei così allegramente canta furono massacrate dagli italiani con una crudeltà senza eguali.
Tra il 19 e il 21 febbraio del 1937 le truppe del regio esercito e le squadre fasciste trucidarono per rappresaglia circa 19 mila etiopi (Campbell 2018).
Questo è solo un esempio degli scempi compiuti nelle colonie, ma potremmo anche ricordare la pratica del madamato, che rese legale gli stupri di ragazzine.
Crimini di guerra minimizzati da chi, come lei, sembra dimenticare che l’apologia al fascismo è reato.
La scuola veneta non può più essere rappresentata da lei: DIMISSIONI SUBITO.
Qui il link alla diretta https://youtu.be/RBBoQUHmw4A