Vai al contenuto

Niente fondi per bonus prenatale e aiuto nidi. E gli esclusi del 2020? Cancellati!

“La maggioranza in Regione sfrutta il tema della famiglia in campagna elettorale, ma poi nel bilancio destina solo briciole”

La Consigliera regionale di Europa Verde evidenzia le contraddizioni della maggioranza in Consiglio regionale in tema di sostegno alle famiglie: “Cinque mesi fa il centrodestra faceva campagna elettorale grazie all’approvazione unanime di una legge regionale sulle politiche familiari, che prevedeva: bonus prenatale, sostegno rette nidi, aiuti per famiglie bisognose e numerose. Ma al momento dell’approvazione del Bilancio 2021 è caduta la maschera! Infatti alle politiche a sostegno delle famiglie stavano per essere destinati miseri fondi, evidentemente insufficienti. Ci consola che almeno, grazie alla nostra richiesta di aumento delle risorse, fatta da Europa Verde con il prezioso sostegno di Arturo Lorenzoni ed Elena Ostanel, verranno destinati almeno 1,5 milioni di euro, contro i circa 10 milioni del 2020”.

Cristina Guarda ribadisce: “ Oltre allo stanziamento di briciole, in un anno in cui si trascinerà l’emergenza sociale ed economica specie per le famiglie più giovani, le forze di centrodestra hanno rifiutato poi la nostra proposta di integrazione di fondi per dare l’assegno prenatale anche ai bambini nati nel periodo di emergenza Covid prima del 19 agosto 2020.

Questo affermando d’aver fatto già a sufficienza per il sociale. Nel mentre però sono gli stessi lavoratori e lavoratrici, liberi professionisti, imprenditori con famiglia e figli a chiedere un impegno concreto su questi temi da parte di chi governa, le promesse elettorali non bastano più.”

Alla questione si aggiunge la Consigliera regionale Elena Ostanel (VcV): “in Veneto le rette degli asili nido sono ancora troppo alte perché la regione concorre solo per circa un terzo. La recente legge regionale a sostegno delle famiglie parla di asili nido gratuiti ma di questo passo la strada è ancora (troppo) lunga. Per questo avevo proposto un emendamento volto allo stanziamento di maggiori risorse ma non è stato approvato”.

Tag: