Guarda: “Sulla violenza di genere non ci possiamo permettere passi indietro”

  • di

La Consigliera regionale di Europa Verde Cristina Guarda interviene sulla polemica sorta attorno al rinnovo della convenzione per la gestione del centro anti-violenza di Vicenza: “Nei giorni scorsi avevo già presentato un emendamento al Bilancio di previsione in Consiglio regionale per stanziare ulteriori 400.000 euro a favore dei centri antiviolenza in Veneto, perché il supporto alle vittime e ai volontari dei centri non può venire meno in questa fase delicata, quando si registra un incremento sensibile di casi”.

Si aggiunge Mattia Stella co-portavoce di Europa Verde Vicenza: “Il lavoro delle volontarie del centro-antiviolenza di Vicenza è enorme, nonostante le difficoltà dettate dalla pandemia e dall’utilizzo di una sede comunale poco consona al tipo di servizio. Inoltre serve investire anche sulla formazione delle forze dell’ordine, del personale medico e degli avvocati nell’accoglienza delle vittime di violenza. Sentiti poi gli interventi in Consiglio comunale è evidente che anche ad alcuni consiglieri comunali manca totale consapevolezza su questo tema.”

Conclude Stella: “Visto lo scivolone a cui abbiamo assistito, il Sindaco Rucco dovrebbe prendere atto della assoluta fragilità della sua maggioranza in tema di diritti e prendere le distanze dai gravi interventi fatti da alcuni suo consiglieri, per poi scusarsi con le volontarie del centro anti-violenza”.