Zanella (Verdi): Con l’addio di Crisanti, Zaia rischia di riportare la Regione nel baratro della pandemia

Pubblicato da Stefano Treviso il

“Con le probabili dimissioni del virologo Andrea Crisanti dal comitato tecnico della Regione Veneto nell’emergenza coronavirus, il governatore Zaia priva la regione di chi, più di tutti, ha contribuito a salvarla nella prima ondata di Covid19”.

Così in una nota Luana Zanella, membro dell’Esecutivo Nazionale dei Verdi ed esponente di Europa Verde.

“Come confermato dallo stesso professor Crisanti – prosegue l’ambientalista – la politica di riapertura a tutti i costi ha provocato un aumento dei numeri dei contagi negli ultimi giorni, confermando che il Veneto non è più un esempio virtuoso da seguire. L’indice di trasmissibilità Rt nella regione è salito fino a 1,6, il più alto d’Italia.

“Le esigenze politiche di chi ha la responsabilità di governo della regione – conclude Zanella – stanno chiaramente prevalendo sulle indicazioni della scienza. Questo rischia di vanificare drammaticamente il lavoro del professor Crisanti, determinante per il contenimento e il controllo del virus. In questo modo le azioni del governatore, prive di logica e senso del bene comune, rischiano di riportare il Veneto nel baratro della pandemia”.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *