Vai al contenuto

La Francia ha messo al bando il glisolfato. Bonelli: “L’Italia faccia altrettanto”

Glifosato: Bonelli,Italia segua la Francia,al bando dal 2022

(ANSA) – ROMA, 26 SET – “Il premier francese Edouard Philippe ha decretato la messa al bando del glifosato entro il 2022. Un esempio che anche l’Italia dovrebbe seguire e che va contro la direzione della proroga, da parte della Ue, della licenza che scade a fine 2017, specialmente in vista della discussione in merito a Bruxelles che si terra’ il prossimo 5 ottobre”. Lo scrive in una nota il coordinatore nazionale dei Verdi Angelo Bonelli che prosegue: “Il principio di precauzione e’ sacrosanto e deve essere applicato anche in questo caso. Infatti, il rischio di essere contaminati dal glifosato e’ reale anche abitando al centro di una grande citta’ come Roma. Le analisi condotte dal ‘Salvagente’ in una recente ricerca, parlano chiaro: 14 donne su 14 esaminate sono risultate positive alla ricerca di glifosato nelle loro urine”.
Da tempo, prosegue Bonelli, “si parla a Bruxelles del rinnovo della licenza di vendita del prodotto per altri 10 anni, ma nel frattempo e’ stata comprovata anche la tossicita’ di questo prodotto che persiste su moltissimi vegetali consumati quotidianamente su milioni di tavole europee e che persiste anche nel sangue di chi ingerisce la sostanza. La questione del glifosato e’ fondamentale perche’ si tratta del principale elemento di composizione del ‘Roundup’, uno degli erbicidi piu’ venduti in Europa prodotto dalla multinazionale Monsanto. Per fortuna gli European Greens nel Parlamento di Strasburgo si stanno opponendo, supportati anche da tutti i Verdi dei rispettivi Paesi. Una battaglia democratica e per la salvaguardia della salute dei cittadini. Una battaglia che porteremo avanti – conclude Bonelli – con tutti i mezzi a nostra disposizione”.(ANSA).